ERICE

IL BORGO MEDIEVALE E LA CITTÀ DELLA SCIENZA

Nella montagna alle spalle di Trapani, sorge un borgo medievale, oggi città della scienza, ricco di  tradizioni, storia, artigianato locale e panorami mozzafiato.

Vista panoramica dal castello
Vista panoramica dal castello

In mezz’ora di strada che si arrampica su per la montagna, mostrando vedute che abbracciano un panorama che spazia da Marsala a San Vito Lo Capo, raggiungiamo Erice Vetta.
Poiché contornato dalla cinta muraria, il borgo si visita a piedi, entrando attraverso porta Trapani, dove una serie di piccoli viottoli acciottolati vi porteranno alla scoperta di scorci di panorama e angoli di un paesino veramente caratteristico.
Un tempo chiamata “ la città delle 100 chiese”, il  tour comincia con la visita della torre campanaria e della cattedrale per proseguire il percorso incontrando le altre chiese principali.
Addentrandoci sempre più nel piccolo borgo potremo osservare l’antica arte della tessitura a telaio dei tappeti ericini, famosi in tutto il mondo e qui ancora oggi realizzati a mano.

Tipica ceramica ericina

Non può mancare una sosta per assaggiare i dolci tipici ericini e i famosi “genovesi”.
Proseguendo per le numerose stradine che si intrecciano tra loro potremo osservare anche le numerose ceramiche di notevole pregio dipinte a mano con i colori sgargianti del giallo, azzurro e rosso. Passando dai quartieri spagnoli, in ultimo arriveremo al castello e alla torretta Pepoli che ci regaleranno panorami mozzafiato.

DOVE SIAMO

Erice sorge sulla cima del Monte San Giuliano, a 751 m sul livello del mare.
Si trova in una splendida posizione geografica da dove si possono ammirare i panorami più belli della città di Trapani dall’alto. Erice è stata insignita nel 2014 della bandiera rossa dei borghi più belli d’Italia, è anche città della scienza e sede del distaccamento del CERN di Ginevra.

GLI INCONTRI

Arte della ceramica, arte tessile dei tappeti, natura e tradizione dolciaria.

CHI PUÒ PARTECIPARE 

Ospiti appassionati di storia antica, religiosa e paesaggi incantevoli, tutte le età, massimo 8 persone, è una passeggiata in un borgo medievale con pavimentazione in pietra. Scarpe comode, giacca per vento anche d’estate.

RICORDI ED EMOZIONI 

 Emozioni per un tour rilassante e piacevole, per chi desidera portarsi nel cuore, scorci particolari di un borgo congelato nel tempo, come una finestra con le inferriate, un vaso di fiori, un piatto di ceramica, un volto o un panorama di un lunghissimo tratto  di costa.